ANSYS supporta la progettazione di SKYACTIV-D, il motore da competizione delle nuove Mazda

 

Grazie alla simulazione ANSYS i tempi di realizzazione dell’innovativo motore clean-diesel di SpeedSource Engineering si sono ridotti del 66%  

 

Milano, 15 dicembre 2012. Team Mazda “voleranno” in pista con una riduzione  importante nei  consumi e nelle emissioni nocive grazie alla versione motorsport del nuovo e rivoluzionario motore SKYACTIV-D “clean-diesel”, progettato da SpeedSource Race Engineering con la tecnologia di simulazione ANSYS (Nasdaq: ANSS ). SpeedSource, azienda di ricerca e sviluppo nel campo degli sport motoristici, ha utilizzato il software di simulazione ANSYS per progettare il motore in tempi brevi - circa un terzo del tempo medio - mantenendo gli standard di affidabilità essenziali per il suo utilizzo in ambienti agonistici. SKYACTIV-D clean-diesel è il primo motore diesel production-based a quattro cilindri presente sul mercato, progettato per essere utilizzato nelle principali competizioni automobilistiche.

 

Un processo di progettazione del motore ottimizzato grazie alla simulazione ANSYS ha aiutato SpeedSource a ridurre il tempo di commercializzazione, mentre l’estrema affidabilità dei risultati ha offerto all’azienda la certezza che il suo rivoluzionario motore si sarebbe comportato come previsto. Impiegando meno tempo e denaro per effettuare i test fisici, SpeedSource è stata in grado di portare rapidamente a termine produzione e test dinamometrici presso la sua struttura dedicata, situata a Coral Springs in Florida.   

 

“Ci siamo avvalsi della tecnologia ANSYS per tutta la fase di progettazione di questo motore con la certezza che il software avrebbe garantito risultati veloci e accurati”, ha dichiarato Sylvain Tremblay, presidente di SpeedSource. “Abbiamo ricevuto uno dei primi motori usati come base per il progetto direttamente dallo stabilimento produttivo di Mazda leggermente in ritardo rispetto a quanto originariamente previsto, per cui eravamo consapevoli di dover apportare modifiche strategiche al processo di sviluppo per recuperare. Grazie ad ANSYS siamo stati in grado di ridurre il tempo di realizzazione totale di circa due terzi, un risparmio di tempo enorme che ci ha consentito di arrivare al progetto ottimale del motore in tutta serenità”.

 

Il software di simulazione ANSYS è stato determinante nella progettazione e validazione dei componenti del motore SKYACTIV-D quali geometria del pistone e volumi del bowl. Più specificatamente, SpeedSource ha utilizzato ANSYS Fluent® per modellare sia il processo di combustione in-cylinder per un ciclo completo del motore, sia i risultati di questa simulazione quali pressione e temperatura del cilindro, che a loro volta sono stati utilizzati per realizzare la progettazione di altri componenti critici quali bielle, pistoni e albero motore. Il software Fluent è stato utilizzato anche per modellare accuratamente l’iniezione di carburante, fondamentale per testare prestazioni ed efficienza del motore.

 

“SKYACTIV-D è il più evoluto e “pulito” motore diesel production-based da competizione che abbia mai visto”, ha commentato Jay Amestoy, vice president di Mazda Motorsports, Nord America. “Abbiamo la certezza che garantirà non solo eccellenti prestazioni ed economia nei consumi, ma anche quelle caratteristiche di qualità, durata e affidabilità necessarie per vincere gare di endurance”.

 

“Non occorre operare nel settore corse per avere scadenze pressanti”, ha concluso Sandeep Sovani, director of automotive strategy di ANSYS. “Molti dei nostri clienti affrontano sfide simili legate a tempistiche strette e ANSYS si impegna costantemente a offrire risultati in grado di accelerare l’efficienza del flusso di lavoro così come le prestazioni di prodotto, riducendo al contempo i costi di progettazione“.“

 

Il 29 novembre scorso Mazda ha annunciato ufficialmente che il motore SKYACTIV-D clean-diesel verrà utilizzato nella versione da corsa della nuova Mazda6 2014 nelle imminenti gare GX Class Rolex Series. Il motore sarà disponibile per le scuderie che competono nelle serie GRAND-AM a partire dalla stagione 2013 e farà il suo debutto ufficiale in gara nella Rolex 24 Hours di Daytona il prossimo 28 gennaio. In tale occasione - per la prima volta- un motore diesel gareggerà in una gara automobilistica.

 

 

 

Per ulteriori informazioni:

Paolo Colombo

ANSYS Italia srl

Tel : 02.89.01.33.78

E-mail: paolo.colombo@ANSYS.com